INDAGINE SUI LAVORATORI DIPENDENTI INVIATI ALL'ESTERO

 

I campi contrassegnati da asterisco (*) sono obbligatori.

 

Ragione Sociale Azienda:

 
 
 

Paese estero di invio dei dipendenti:

 
 

1) Numero di lavoratori dipendenti inviati

 
 

(Di cui) dipendenti che hanno stipulato anche un contratto di lavoro locale (contratto di diritto estero stipulato tra lavoratore inviato e Azienda estera ospitante, o con altro soggetto del luogo estero, che si aggiunge al contratto di lavoro corrente con l'Azienda italiana):

 
 

2) Tipologie di invio nel Paese indicato:

 

2.1) Trasferta (invio temporaneo ed occasionale presso un luogo di lavoro diverso dalla sededi assunzione - presso altra unità produttiva o presso datori di lavoro terzi-; durata limitata nel tempo):

 
 
 
 

Se l'Azienda italiana corrisponde un'indennità di trasferta all'operaio/impiegato, indicare l'importo giornaliero

 
 
 
 
 
 
 

Se l'Azienda italiana corrisponde un'indennità di trasferta al quadro/dirigente, indicare l'importo giornaliero

 
 
 

2.2) Distacco (invio presso terzi caratterizzato da maggiore continuità/durata rispetto alla trasferta, finalizzato a soddisfare un rilevabile interesse del datore di lavoro che invia il lavoratore presso il terzo; varia il rapporto di lavoro perché al lavoratore viene assegnato, con atto formale e in modo temporaneo/non definitivo, un luogo di lavoro differente dalla sede di assunzione):


 
 
 
 

Se l'Azienda italiana corrisponde un'indennità di distacco all'operaio/impiegato, indicare l'importo giornaliero

 
 
 
 
 
 
 

Se l'Azienda italiana corrisponde un'indennità di distacco al quadro/dirigente, indicare l'importo giornaliero

 
 
 

2.3) Trasferimento (variazione definitiva del luogo di lavoro per il dipendente, già assunto presso una sede aziendale, che viene spostato presso un'altra unità aziendale):


 
 

Se l'Azienda italiana corrisponde un'indennità  una tantum all'operaio/impiegato per il traferimento, indicare l'importo

 
 

Se l'Azienda italiana corrisponde un'indennità  mensile all'operaio/impiegato per la permanenza all'estero, indicare l'importo

 
 
 
 
 

Se l'Azienda italiana corrisponde un'indennità  una tantum al quadro/dirigente per il traferimento, indicare l'importo

 
 

Se l'Azienda italiana corrisponde un'indennità  mensile al quadro/dirigente per la permanenza all'estero, indicare l'importo

 
 
 

2.4) Assunti per essere trasferiti (nuova assunzione, effettuata in Italia ma finalizzata esclusivamente al trasferimento pressochè contestuale presso una sede all'estero):

 
 
 
 
 
 

3) L'Azienda italiana riconosce al dipendente alcuni fringe benefit durante tutto il periodo di permanenza all'estero?

(*)
 

Se SI, quali?

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

4) L'Azienda straniera ospitante riconosce al lavoratore proveniente dall'Italia alcuni fringe benefit durante tutto il periodo di permanenza all'estero?

(*)
 

Se SI, quali?

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

5) RIADDEBITO DEL COSTO: l'Azienda italiana si fa rifondere dall'azienda straniera ospitante le spese del personale in distacco o trasferito?

(*)