benvenuti nel cuore manifatturiero d'europa
benvenuti nel cuore manufatturiero d'europa

ULTIME NOTIZIE

Aggiornamento al 26 marzo 2020

Ore 17: Di seguito in download il nuovo modulo di autodichiarazione per gli spostamenti

Ore 13.45: Attestazioni delle Camere di Commercio sulla sussistenza di cause di forza maggiore per emergenza COVID-19. 
Al fine di supportare le imprese nel commercio internazionale, le Camere di Commercio italiane, su richiesta delle aziende stesse, possono rilasciare dichiarazioni in lingua inglese sullo stato di emergenza in Italia, conseguente all’emergenza epidemiologica da COVID-19, e sulle restrizioni imposte dalla legge italiana per il contenimento dell'epidemia. Ciò al fine di permettere alle imprese richiedenti di invocare con successo lo stato di forza maggiore. Clicca qui per leggere la nostra circolare


Aggiornamento al 25 marzo 2020

Ore 23:30: Approvato il Decreto del Ministro dello Sviluppo Economico che modifica i codici ATECO delle imprese che possono proseguire l'attività produttiva, di seguito IN DOWNLOAD. Potete consultare la nostra circolare cliccando qui.

Ore 16.45: Online Modello di dichiarazione azienda con ATECO in allegato 1 per agevolare i propri fornitori LINK

Ore: 9:10: Online la raccolta di FAQ del sistema Confindustria


Aggiornamento al 24 marzo 2020

Ore 22:30: Modificate le restrizioni nelle province di Piacenza e Rimini

Ore 20.00: Coronavirus- Online Dichiarazione aziendale per agevolare i dipendenti negli spostamenti casa-lavoro LINK

Ore 10.10: Di seguito in download la circolare del Ministero dell’interno in approfondimento al DCPM del 22 marzo 2020

Ore 9:00: Modulo per comunicazione ai fini di adempiere all'art. 1 comma 1 lettere d), g) e h) del DPCM del 22 marzo 2020 per le Prefetture di BOLOGNA,  FERRARA e  MODENA


Aggiornamento al 22 marzo 2020

Ore 22.30: Coronavirus - Online  la prima nota di commento al DPCM del 22 marzo 2020 sulla sospensione delle attività produttive LINK

Ore 21:00: Coronavirus- Chiusura attività produttive. Inoltriamo il DPCM pubblicato. Sarà nostra cura il prima possibile darvi maggiori delucidazioni con apposita circolare.

Ore 18:45: Coronavirus - Chiusura attività produttive- Dalle informazioni in nostro possesso, il DPCM in preparazione concede alle imprese fino al 25 MARZO compreso per organizzare la chiusura delle attività produttive non ritenute essenziali.

Ore 17:  Pubblicata ordinanza del Ministero della Salute sul divieto di spostamento tra comuni. Da oggi, su tutto il territorio nazionale, è fatto divieto a tutte le persone fisiche di trasferirsi o spostarsi con mezzi di trasporto pubblici o privati in comune diverso da quello in cui si trovano. Uniche eccezioni: comprovate esigenze lavorative, di assoluta urgenza ovvero per motivi di salute.

Ore 15:  Coronavirus- Chiusura attività produttive- Online nell'area riservata la lettera del Presidente di Confindustria Vincenzo Boccia al Presidente del Consiglio Giuseppe Conte LINK

Ore 14: Chiusura delle attività produttive non ritenute essenziali. Vi informiamo che siamo al lavoro per ampliare il più possibile i codici ATECO delle attività ritenute necessarie e inserire dei riferimenti  che consentano a tutte quelle attività, non espressamente richiamate nei codici ma comunque in filiera con gli stessi, di continuare la loro attività. Abbiamo chiesto  tempi tecnici, uno/due giorni, necessari alle imprese per organizzare le chiusure. Sarà nostra cura aggiornarvi il prima possibile. 

Ore 9: Il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte ieri in tarda serata ha annunciato la chiusura delle attività produttive non ritenute essenziali, si lavorerà per filiere. Le filiere della chimica e farmaceutica, dell'agroalimentare, della salute così come tutte quelle parti di meccanica utili al mantenimento delle suddette filiere sono ritenute essenziali, ma nel corso della giornata vi forniremo appena possibile informazioni ufficiali sui codici ATECO e su tempi e modalità previste per questa chiusura.


Aggiornamento al 20 marzo 2020

Ore 21: Online le circolari illustrative delle prime sintetiche indicazioni dell'INPS sulle misure contenute nel Decreto Cura Italia LINK

Ore 11: Online il documento riassuntivo con le risposte ai principali quesiti ricevuti ieri nelle sessioni di ascolto e confronto. LINK


Aggiornamento al 19 marzo 2020

Ore 15.30: Guarda il videomessaggio del Professor Pierluigi Viale, direttore delle Malattie infettive del Policlinico Sant'Orsola di Bologna LINK


Aggiornamento al 18 marzo 2020

Ore 18: Online nell'area riservata le circolari con le prime note di commento e sintesi dei provvedimenti contenuti nel Decreto Legge "Cura Italia" n. 18 del 17 marzo 2020 in vigore da oggi LINK

Ore 8.30: È stato firmato nella notte e pubblicato in una edizione straordinaria della Gazzetta Ufficiale il Decreto Legge "Cura Italia" IN DOWNLOAD QUI SOTTO. In giornata saranno a disposizione le note illustrative e le circolari di commento


Aggiornamento al 17 marzo 2020

Ore 10.00: Protocollo condiviso delle misure per il contenimento del Coronavirus nei luoghi di lavoro

Nota illustrativa del Protocollo condiviso delle misure per il contenimento del Coronavirus nei luoghi di lavoro


Aggiornamento al 16 marzo 2020

Ore 9.30: Chiusi il comune di Medicina (BO) e la frazione di Ganzanico. Una misura straordinaria che sarà in vigore fino al prossimo 3 aprile sancita dall’ordinanza firmata dal presidente della Regione, Stefano Bonaccini, nella serata di ieri, d’accordo con il Governo e il Prefetto di Bologna, il sindaco della Città Metropolitana di Bologna e d’intesa con il sindaco del Comune di Medicina. DI SEGUITO IN DOWNLOAD L'ORDINANZA


Aggiornamento al 14 marzo 2020

Ore 11: Sottoscritto oggi il Protocollo condiviso di regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Covid-19 negli ambienti di lavoro. IN DOWNLOAD SOTTO


Aggiornamento al 13 marzo 2020

Ore 14Regione Emilia-Romagna: IN DOWNLOAD sotto una versione aggiornata ad oggi delle indicazioni per le imprese ai fini dell'adozione di misure per il contenimento del contagio da Coronavirus che richiama le disposizioni del DPCM dell'11 marzo

 

Ore 11:Comunicazione Regione su Cassa in deroga.
Ai fini della presentazione delle domande di Cassa in deroga conseguenti all’emergenza Coronavirus, la Regione ha comunicato di essere tuttora in attesa dell’emanazione della circolare INPS contenente le regole di trasmissione telematica delle richieste, indispensabile per definire il supporto informatico regionale SARE. Non appena emanate le disposizioni INPS, sui siti web della Regione e dell’Agenzia Regionale per il Lavoro saranno pubblicate tutte le informazioni per l’accesso alla Cassa.
Sono stati istituiti anche una mail e un numero di telefono dedicato: arlinfoderoga@regione.emilia-romagna.it- 051.5273893. IN DOWNLOAD la nota della Regione


Aggiornamento al 12 marzo 2020

Ore 9: Vi alleghiamo il testo integrale del DPCM 11 marzo 2020.


Aggiornamento all'11 marzo 2020

Ore 19: Aggiornamento odierno per le imprese dal Presidente Valter Caiumi su emergenza Covid-19 LINK


Aggiornamento al 10 marzo 2020

Ore 16: Aggiornamento per le imprese dal Presidente Valter Caiumi su emergenza Covid-19 LINK

Ore 9: Sono in vigore da oggi le nuove misure per il contenimento del diffondersi del virus Covid-19 contenute nel Dpcm del 9 marzo. Il provvedimento estende le misure già inserite nel Dpcm 8 marzo 2020 a tutto il territorio nazionale. Tali disposizioni sono efficaci fino al 3 aprile 2020. DI SEGUITO IN DOWNLOAD IL DPCM

Ore 8.30: È stato siglato da Confindustria con ABI e le altre associazioni di rappresentanza delle imprese l'Addendum all'Accordo per il Credito 2019 finalizzato a sostenere le imprese di tutto il territorio nazionale colpite dall'emergenza epidemiologica COVID-19.


Aggiornamento al 9 marzo 2020

Ore 17: Il Ministero degli Interni ha pubblicato le direttive ai prefetti per l'attuazione dei controlli nelle "aree a contenimento rafforzato" e il modulo per l'autodichiarazione degli spostamenti. DI SEGUITO IN DOWNLOAD I DOCUMENTI


Aggiornamento all'8 marzo 2020

Ore 21.30: Via libera a imprese e collaboratori dalla Protezione Civile. DI SEGUITO IN DOWNLOAD L'ORDINANZA INTERPRETATIVA

Ore 16.15: Il Ministero degli Affari Esteri ha pubblicato una Nota esplicativa al DPCM dell'8 marzo 2020 relativa alle merci (che possono entrare e uscire dai territori interessati e il cui trasporto è considerata esigenza lavorativa) e ai trasfrontalieri. LINK


Trovate qui un aggiornamento su norme e informazioni in materia di misure anti-Coronavirus, vi invitiamo a visitare anche la sezione FAQ dove sono raccolte le principali domande che ci avete posto, in tema di sicurezza e comportamenti da tenere in caso di contagio e/o di contatti con persone che risultano positive al virus.
Per una condivisione delle pratiche adottate dalle singole aziende potete fare riferimento alla sezione POLICY.
Per tutte le informazioni relative alle limitazioni d'ingresso nei Paesi Esteri è possibile CLICCARE QUI

 

Vi ricordiamo che:

  • Abbiamo pubblicato alcune indicazioni utili a favorire le operazioni logistiche per le spedizioni di merci da e per l'Italia: LINK
  • Siglato l'accordo tra Regione E-R, organizzazioni sindacali e associazioni di categoria sulle linee di applicazione per l’utilizzo della cassa integrazione in deroga:LINK
  • Il decreto legge del 2 marzo del Governo sulle misure anti-Coronavirus, modificato dal DPCM del 4 marzo, ha stabilito che fino al 31 luglio 2020 per tutto il territorio nazionale, la modalità di lavoro agile (smart working) è applicabile in via automatica a qualsivoglia rapporto di lavoro subordinato. In allegato il testo originale con tutte le misure: LINK
  • Per gli ammortizzatori sociali utilizzabili in Emilia Romagna, in aggiunta alla possibilità di attivare la Cassa integrazione guadagni ordinaria o l'assegno ordinario del Fondo di integrazione salariale FIS con le consuete procedure, è prevista per i datori di lavoro del settore privato, compreso quello agricolo ed esclusi i datori di lavoro domestico, la possibilità di usufruire della Cassa integrazione in Deroga. Per ulteriori approfondimenti: LINK
  • Prorogata la scadenza della certificazione unica al 31 marzo 2020, altre proroghe e novità LINK
  • il Garante della privacy ha comunicato il divieto di iniziative "fai da te " sulla raccolta dei dati, invitando soggetti pubblici e privati ad attenersi alle indicazioni del Ministero della salute e delle istituzioni competenti; per maggiori approfondimenti: LINK