Il Nostro Team
Comunicazioni tecniche
Eventi
Fare News
Imprese Associate
{{ fifthTitle }}

Pelliconi celebra 80 anni di attività

07/03/2019

Ottant’anni di tradizione e spirito innovativo. È un traguardo storico quello raggiunto da Pelliconi, azienda di Ozzano dell’Emilia, alle porte di Bologna, leader mondiale nel settore delle chiusure in metallo e plastica, componenti fondamentali del packaging per l’industria del food&beverage, che lo scorso 4 marzo ha celebrato l’ottantesimo anniversario della propria fondazione.

“Considero questa ricorrenza solo una tappa del percorso che abbiamo intrapreso e sono fortemente convinto che ve ne siano molte altre da raggiungere, con lo stesso entusiasmo e la stessa tenacia che hanno caratterizzato l’azienda fin dagli inizi”, dichiara Marco Checchi, ad di Pelliconi.

Era infatti il 1939 quando Angelo Pelliconi, un piccolo produttore di minuteria metallica che un giorno vide un tappo a corona su una bottiglia americana e volle replicarlo, diede vita a Bologna alla Ditta Angelo Pelliconi (DAP), oggi Pelliconi Spa, divenuta nel giro di pochi anni il simbolo del made in Italy nel settore delle chiusure per bottiglie in tutto il mondo.

Azienda in continua espansione
, Pelliconi può contare su cinque stabilimenti produttivi distribuiti su quattro continenti: due in Italia, a Ozzano dell’Emilia e ad Atessa, in provincia di Chieti; uno a Il Cairo, in Egitto; uno negli Stati Uniti, a Orlando (Florida); uno in Cina, a Suzhou, nel distretto di Jiangsu, inaugurato nel 2016. A queste sedi produttive si aggiungono inoltre cinque filiali commerciali estere, grazie alle quali Pelliconi ha costruito una vasta rete di vendita e distribuzione che ha permesso al gruppo di affermarsi fra i maggiori produttori ed esportatori di tappi a livello globale, potendo vantare una produzione annuale di oltre 30 miliardi di tappi. Pelliconi occupa oggi quasi 600 dipendenti in tutto il mondo e annovera tra i propri principali mercati esteri Cina, Stati Uniti, Gran Bretagna, Francia, Spagna, Germania, Olanda, Australia, Portogallo e Africa.

La storia della multinazionale bolognese, da sempre fortemente orientata all’innovazione, è costellata di continui investimenti e progetti all’avanguardia. “Flower cap”,chiusura per bottiglie da 26 mm è solo l’ultimo esempio di come Pelliconi si muovenel campo della ricerca e sviluppo. Dopo più di cento anni di monopolioindiscusso del tappo a corona sulle bottiglie di tutto il mondo, l’aziendabolognese ha presentato questa alternativa caratterizzata da un designinnovativo e dalle linee morbide che le conferisce una piacevole sensazione altatto. Le capsule Maxi P-26 e MAXISMART con l’apertura a strappo rappresentanosempre una comodissima soluzione che non richiede l’apribottiglie, i tappi“Smart Crown” dallo spessore fortemente ridotto, le esclusive tecnologie“Physical Barrier” e “Oxygen Scavenger”, ma soprattutto la capacità di produrrechiusure prive di PVC e BPA-NI (Bisphenol A Non-Intent) come la nuova Sopure(PT51) dedicata agli alimenti per l’infanzia, sono esempi concreti dell’impegnodi Pelliconi nel garantire ai clienti e ai consumatori finali un prodottosicuro, funzionale e al tempo stesso accattivante. E si inserisce nello stessosolco la recente fondazione, a Ozzano, di un dipartimento interamente dedicatoalla ricerca e all’innovazione, capace di individuare continue ispirazioni chesi traducono in soluzioni innovative. Tra queste la piattaforma digitale“Dapp”, in grado di trasformare il tappo in una sorta di ‘portale digitale’attraverso il quale è possibile attivare numerosi servizi con un alto livellodi personalizzazione e di tecnologia come la Realtà Aumentata.

La crescita di Pelliconi è costruita anche sulla base di precisi valori quali umanità e sostenibilità. Avendo a cuore la salute e il benessere globale dei propridipendenti e degli abitanti dei territori in cui opera, l’azienda devolve ognianno parte dei propri guadagni a favore della ricerca scientifica e per il sostegno di attività sociali, artistiche e culturali, in un’ottica diridistribuzione della ricchezza e di reciprocità nei confronti dell’interacollettività. “Siamo convinti che il nostro approccio alla sostenibilità delbusiness sia stata una scelta etica importantissima per arrivare ad essere l’azienda che siamo oggi, nel totale rispetto dell’uomo e dell’ambiente”, conclude l’amministratore delegato di Pelliconi.

Pelliconi Spa è nata a Bologna nel 1939 ed è oggi leader mondiale nellechiusure in metallo e plastica per il packaging alimentare. La sede è a Ozzanodell’Emilia (BO), dove si trova anche uno dei cinque stabilimenti produttivinel mondo, per quasi 600 dipendenti totali e quasi 31 miliardi di tappi prodotti all'anno.