Inaugurato il nuovo impianto di stoccaggio

Data pubblicazione: 17/04/2018

Grande successo di partecipanti all’evento organizzato da Molini Industriali per inaugurare la nuova struttura di stoccaggio, in occasione della giornata nazionale “Molini Porte aperte” organizzata da Italmopa (Associazione mugnai industriali d’Italia).
Sono stati infatti centinaia i modenesi che hanno aderito con entusiasmo alla giornata di festa in uno dei siti industriali più ampi d’Italia per la produzione di farine. Persone che hanno ricordato i tempi del vecchio Borgo, quando i genitori venivano a lavorare e i loro bambini stavano nell’asilo appositamente predisposto; ma anche tanti giovani, che hanno sempre sentito parlare dei “Mulini nuovi” ma che non avevano mai avuto occasione di entrare.

E sono state molteplici le iniziative organizzate durante la giornata, tra cui visite guidate agli impianti produttivi e degustazioni di prodotti a base di farine del molino.

Il rapporto tra filiera e territorio è stato al centro della conferenza che si è svolta durante la manifestazione, a cui ha partecipato anche il vice presidente della Commissione Agricoltura e sviluppo rurale Paolo De Castro.
Nel suo intervento De Castro ha sottolineato che “una realtà come quella dei Molini Industriali crea non solo lavoro ed economia per il territorio, ma con la sua presenza e il suo sviluppo ha riqualificato un’ampia area della zona industriale nord di Modena”. Il vicepresidente nel suo intervento ha poi sottolineato come ”l’obiettivo della Politica Agricola Comunitaria è sostenere le filiere di qualità come quella dei cereali, di cui Molini Industriali è attore primario, che tanto hanno contribuito a diffondere nel mondo l’eccellenza del nostro Paese in ambito agroalimentare”.

Momento clou della giornata è stata l’inaugurazione del nuovo impianto di stoccaggio, composto da 17 silos, e che ha previsto un investimento di oltre 4 milioni di euro.
“Molini Industriali”, ha dichiarato con orgoglio il presidente Ivano Vacondio, “è un’azienda leader nella lavorazione del grano, con particolare riferimento alla produzione di farine integrali e semi-integrali. Dal 1956 produce farine di frumento tenero di alta qualità, nel rispetto dell’antica arte molitoria ma con tecnologie di ultima generazione, che oggi esportiamo in tutto il mondo. Utilizziamo oltre l’80% di grano tenero italiano, molto più della media nazionale (50%), e le nostre linee 100% italiano sono fatte a partire da solo grano italiano, in particolare emiliano”.

Il sito produttivo di Modena in Strada Attiraglio ha una superficie di circa 21.000 mq ed è il centro di stoccaggio e produzione. Lavora 100 milioni di kg/anno di prodotto, per un valore della produzione pari a 36 milioni di euro. Un centinaio le persone impiegate fra dipendenti e collaboratori.

Argomenti: