benvenuti nel cuore manifatturiero d'europa
benvenuti nel cuore manufatturiero d'europa

Premio Estense 2018, trionfa Federica Angeli

01/10/2018

È Federica Angeli la vincitrice della cinquantaquattresima edizione del Premio Estense. Il suo “A mano disarmata. Cronaca di millesettecento giorni sotto scorta” edito da Baldini&Castoldi, una documentata ricostruzione della storia giudiziaria di cui la cronista è suo malgrado protagonista, ha messo d’accordo la giuria tecnica presieduta da Guido Gentili e quella popolare. Alla quarta votazione, con 25 preferenze, ha avuto la meglio sui 'colleghi' di Repubblica Ezio Mauro, Enrico Franceschini e sull'editorialista del Corriere della Sera Ernesto Galli Della Loggia. 

"Alzare la testa e cambiare in meglio è possibile", ha commentato a caldo Federica Angeli. "Basta solo scegliere nella vita da quale parte si vuole stare e da quale parte afferrare la medaglia della vita. Il coraggio e la paura sono due facce della stessa medaglia. No, non vince in eterno la mafia".   

Sabato mattina, all'inizio delle votazioni a Palazzo Roverella, il presidente della Fondazione Premio Estense Riccardo Maiarelli ha voluto ricordare il compianto Folco Quilici, il grande documentarista scomparso a febbraio e grande amico del premio ferrarese. 

Nel pomeriggio di sabato al Teatro Comunale, alla presenza del presidente di Confindustria Vincenzo Boccia, è calato il sipario sulla 54esima edizione del Premio con il conferimento dell'Aquila d'Oro a Federica Angeli e il Riconoscimento Granzotto “uno stile nell’informazione” a Franco Di Mare.