benvenuti nel cuore manifatturiero d'europa
benvenuti nel cuore manufatturiero d'europa

System Ceramics, in scena va l’eccellenza tecnologica

23/09/2019

Dal 23 settembre al 4 ottobre 2019 si terrà l‘Open House di System Ceramics presso il quartier generale di Fiorano Modenese, hub industriale d’eccellenza a livello internazionale. Per l’occasione l’azienda esporrà le ultime novità in termini di soluzioni di automazione integrata per una manifattura che guarda alle nuove sfide, con le quali l’industria moderna si deve confrontare.   

In particolar modo, System Ceramics dedicherà un’area dimostrativa al processo di trasformazione della fabbrica in smart manufacturing con Prime: la piattaforma software sviluppata internamente, che permette di gestire gli stabilimenti produttivi, attraverso un sistema evoluto di Manufacturing Operations Management. Prime rappresenta uno dei progetti industriali più significativi di “digital transformation” a livello internazionale per il settore ceramico, a cui lavorano dipartimenti dedicati, con l’obiettivo di creare un modello di fabbrica realmente interconnessa e digitale, in grado di riconfigurarsi a seconda delle esigenze produttive per un nuovo paradigma industriale.   

Inoltre all’Open House 2019, System Ceramics presenterà la nuova tecnologia Superfast: la prima pressa al mondo senza stampo, in grado di garantire vantaggi e performance che non potrebbero essere raggiunti con i sistemi tradizionali di pressatura. Si tratta di un’innovazione di processo che permetterà ai produttori di gres porcellanato di gestire l’intera manifattura con una flessibilità mai vista prima. Grazie all’assenza dello stampo e con un unico sistema a nastro, Superfast riesce a produrre tutti i formati a partire da moduli di 60 cm, con spessori da 3 a 30 mm, rendendo l’operazione del cambio formato estremamente semplice e veloce, poiché avviene tramite software. Siamo di fronte ad un cambio di passo, dove la manifattura non solo diventa “on demand” ma si fa portavoce di un’innovazione sostenibile dall’elevato contenuto tecnologico, che assicura un risparmio energetico fino al 70%, così come il recupero del materiale in eccesso proveniente dalla fase di pressatura e taglio. Un’operazione di riutilizzo della materia che viene immessa nuovamente nel ciclo produttivo, garantendo la massima qualità del prodotto finito, sia in termini tecnici sia estetici.   

L’esposizione di System Ceramics attrae ogni anno una clientela internazionale, la quale considera l’appuntamento un’occasione di rilevanza strategica per coloro che operano nel settore ceramico. È  grazie a questi processi innovativi che è possibile ricreare i materiali più rari e preziosi esistenti in natura per poi essere impiegati nell’architettura di tutto il mondo.