benvenuti nel cuore manifatturiero d'europa
benvenuti nel cuore manufatturiero d'europa

Caprari e Ambienta si uniscono in WATERALIA

22/02/2021

Il fondo di private equity Ambienta e la famiglia Caprari hanno creato Wateralia, una holding industriale che avvierà un’importante fase di crescita per il marchio Caprari.
Nell’era della sostenibilità, del rispetto delle risorse vitali come l’acqua e dei grandi investimenti previsti nell’ambito del nuovo European Green Deal, partirà proprio da Modena una nuova linea di sviluppo nel settore delle soluzioni avanzate per la gestione del ciclo integrale dell'acqua.

"Cercavamo un partner di qualità, che condividesse i nostri valori e supportasse il nostro ambizioso piano di crescita per i prossimi anni", spiega Alberto Caprari, amministratore delegato e presidente del gruppo Caprari, "che prevede importanti investimenti sia nello sviluppo organico delle attività legate al mondo dell’acqua, avviate nel 1945, sia in acquisizioni mirate. Abbiamo scelto Ambienta per etica di business, mentalità industriale, sintonia col nostro orientamento alla sostenibilità e visione internazionale, comprovate dalle sue numerose esperienze di successo".

Caprari diventa così il cuore di un nuovo polo specializzato che, anche grazie alle future acquisizioni e aggregazioni, si caratterizzerà per un’offerta unica sul mercato in termini di ampiezza della gamma prodotti, storia e presenza geografica, oltre ad un posizionamento da leader in diverse aree e segmenti di mercato e all’ambizione di diventare il fornitore di riferimento per i clienti più esigenti a livello globale. 

"Siamo estremamente orgogliosi", commenta Mauro Roversi, partner e chief investment officer di Ambienta,"  che la famiglia Caprari, che ha una lunga reputazione di imprenditoria, abbia scelto Ambienta come partner di riferimento per raggiungere la prossima fase di crescita e successo in un settore che a livello mondiale segna una crescita stabile del 3-4% annuo, in un mercato di riferimento molto ampio". 

La nascita di Wateralia si basa sulla visione condivisa di una gestione efficiente dell’acqua, grazie ai prodotti e alle soluzioni di Caprari, sia nei Paesi industrializzati, e quindi già dotati di infrastrutture, sia in quelli in via di sviluppo, in molti dei quali Caprari è già presente con una delle sue 10 filiali e con distributori-partner locali che servono complessivamente oltre mille clienti specializzati. 

La famiglia Caprari deterrà una partecipazione qualificata nella nuova holding Wateralia entro la quale confluirà Caprari SpA.

"Wateralia è destinata a svilupparsi non solo facendo leva sulla reputazione e sulla solidità del brand Caprari, sulla nostra esperienza e know-how nel mondo delle pompe per acqua e servizi idrici essenziali", aggiunge Alberto Caprari, "ma anche guardando in prospettiva ad altre aziende e specialità tecnologiche evolute, pensate per i clienti di oggi e di domani. Si apre con questa operazione una nuova fase, stimolante e promettente, in continuità con i 75 anni di solida ed oculata gestione, finalizzata a dare nuovo impulso puntando sull’asset più importante del gruppo: i professionisti e collaboratori di grande qualità che fanno parte della nostra organizzazione".

La sostenibilità sarà la linea guida: "Avremo presto un programma completo di implementazione e gestione ESG  (ambiente, sociale e governance) che racchiude una serie di elementi di valutazione, utilizzati nel settore finanziario, volti a misurare la sostenibilità delle nostre attività industriali",  conferma Roberta Caprari, consigliere di amministrazione della Caprari e responsabile CSR, "questo percorso ci porterà dalla redazione di un Bilancio di Sostenibilità all’implementazione di azioni tangibili per la riduzione dell’impatto ambientale, fino alla realizzazione ulteriori iniziative rivolte al sociale e al rafforzamento della nostra governance etica. In linea con la cultura e la storia di Caprari, ma spingendoci oltre come è doveroso fare".

Ambienta è il più grande fondo europeo di private equity focalizzato sulla sostenibilità ambientale. Fondato nel 2007, opera con sedi a Milano, Londra, Parigi e Düsseldorf, e gestisce asset per 2 miliardi di dollari concentrandosi su investimenti in società industriali qualificate, relazionate ai megatrend ambientali, ossia nell'uso efficiente delle risorse naturali e del controllo dell’inquinamento. 

Nel 2020 la redditività del gruppo Caprari si è rafforzata, grazie alle azioni del piano di sviluppo portate avanti dal management modenese ed il team altamente specializzato di 570 addetti, con una tenuta dei ricavi rispetto al 2019 in controtendenza rispetto al rallentamento globale dell’economia. Le attività commerciali ed industriali non si sono mai fermate, pur condizionate da lockdown a scacchiera in numerosi Paesi, garantendo sempre le continuità di servizio ai clienti di tutto il mondo, nel rispetto rigoroso delle norme di sicurezza. Grazie anche al programma di trasformazione digitale e tecnologica "Customer Centric", denominato Caprari 5.0., il gruppo Caprari guarda avanti con ottimismo e la partnership con Ambienta in Wateralia sarà un acceleratore dello sviluppo futuro.

La famiglia Caprari è stata assistita da Equita K-Finance (financial advisor), Gianni & Origoni (legal e M&A advisor), Studio Cavallieri Salerno (financial, tax & due diligence). 

Ambienta è stata supportata da PWC (financial & tax due diligence e debt advisor), Linklaters (legal advisor), Roland Berger (business due diligence), E&Y (operations & ESG due diligence) e Studio Facchini Rossi & Soci (structuring).