Comunicazioni tecniche
Eventi
Fare News
Imprese Associate
Il Nostro Team
{{ fifthTitle }}

Al 61° Simposio AFI di Rimini, Imprima rinnova il suo impegno nella ricerca

08/06/2022

Da anni Imprima (presente a Vigarano Mainarda, in provincia di Ferrara, e Milano) ha scelto di investire risorse nella ricerca coinvolgendo altre realtà imprenditoriali e professionisti dalle comprovate esperienze in ambito scientifico e tecnologico. Esplorare e valicare nuove frontiere nell’ambito dell’identificazione e tracciabilità del prodotto ha creato una fitta rete di produttive collaborazioni, ha fatto nascere nuove idee e avviato progetti ambiziosi. I mercati cambiano rapidamente dinamiche ma è proprio nelle situazioni di crisi come quella che stiamo vivendo attualmente che si rende necessario trovare il coraggio di guardare oltre l’ostacolo e studiare nuove opportunità. È importante che il mondo della ricerca e quello dell’industria trovino momenti di confronto in uno spirito di arricchimento creativo reciproco.

Per queste ragioni Imprima presenzierà al 61° Simposio AFI che si tiene a Rimini da mercoledì 8 a venerdì 10 giugno. L’evento coinvolge i massimi esponenti del mondo farmaceutico per parlare dei paradigmi di una nuova era. In questa occasione Imprima invita i partecipanti a un interessante stress test che avrà come protagoniste le smart label TT Sensor Plus 2, prodotto hi-tech che l’azienda promuove con successo già da un paio di anni.

"Sostanze sensibili alle variazioni di temperatura si possono alterare durante la loro movimentazione pur sembrando perfettamente integre al momento della consegna così Imprima ha individuato nella tecnologia TT Sensor Plus 2 prodotta da Avery Dennison un’affidabile soluzione per tracciare la temperatura di prodotti altamente deteriorabili, proprio come i farmaci. Le case history raccolte in questi anni ci confermano che l’utilizzo di TT Sensor Plus 2 può apportare vantaggi irrinunciabili a favore della sicurezza delle preparazioni farmaceutiche sia durante il trasporto sulle lunghe e brevi distanze, sia durante le delicate fasi del processo produttivo e di stoccaggio. È uno strumento inconfutabile e pertanto fondamentale, creato a vantaggio di tutti: produttori, trasportatori, distributori e soprattutto consumatori finali", spiega Leo Ingrosso, CEO e founder di Imprima.

"Queste tag registrano temperature che vanno da -30 °C a +60 °C con una precisione di circa +0,3 °C /-0,3 °C e sono in grado di effettuare, a intervalli di tempo predeterminati, da 150.000 a circa 500.000 rilevamenti a seconda che si tratti di TT Sensor Plus 2 o TT Sensor Plus 2 BLE. Grazie alle ridotte dimensioni, possono essere applicate sia all'esterno dell'imballaggio che al suo interno. I dati raccolti possono essere facilmente scaricati tramite NFC o bluetooth (modello BLE) su smartphone e computer. Il software in dotazione permette di creare profili personalizzati per ogni utente, destinatario, farmaco da tracciare, prevede una App per dispositivi mobili (Android/iOS) e un ambiente Cloud per la condivisione delle informazioni. L’interfaccia semplice e intuitiva visualizza la cronologia dettagliata di ciò che è accaduto alla merce durante il suo viaggio evidenziando le criticità. Le informazioni raccolte possono essere estrapolate o condivise ma mai contraffatte o cancellate. TT Sensor Plus 2 e TT Sensor BLE non contengono sostanze o dispositivi nocivi per la salute e l'ambiente pertanto soddisfano le normative europee REACH, RoHS e sono state approvate dall'ente federale statunitense FDA. TT Sensor NFC è inoltre certificato IATA per il trasporto aereo. Crediamo molto in questo prodotto. La definizione Smart Label queste etichette se la stanno guadagnando a pieno titolo”, conclude Ingrosso.