Il Nostro Team
Comunicazioni tecniche
Eventi
Fare News
Imprese Associate
{{ fifthTitle }}
Il Gruppo Fervi ha approvato bilancio del primo semestre 2022
Il Gruppo Fervi ha approvato bilancio del primo semestre 2022

Gruppo Fervi, risultati positivi per il primo semestre 2022

30/09/2022

Il Consiglio di Amministrazione di Fervi, che controlla anche Rivit, Ri-flex Abrasives e Vogel Germany, ha approvato la relazione finanziaria semestrale chiusa al 30 giugno 2022. I ricavi netti del periodo risultano essere in aumento del 73,6% rispetto a quelli dell’esercizio precedente. L’incremento deriva principalmente dalla neoacquisita Rivit (13 milioni di euro) che al 30 giugno 2021 non faceva parte del Gruppo. L’EBITDA e l’EBIT si incrementano rispettivamente di 2 milioni e di 1,1 milioni di euro, pari a +77% e +51% rispetto a quelli del precedente periodo. 
L’incidenza dell’EBITDA sul fatturato aumenta dello 0,3%, sostanzialmente in linea con il precedente semestre grazie all’attenzione del Gruppo alla marginalità. Gli oneri finanziari risultano in aumento a seguito del consolidamento della neoacquisita Rivit. In particolare sono presenti 35 mila euro di commissioni sulla garanzia prestata al venditore a latere del vendor loan.

Nel commentare l’andamento del Gruppo al 30 giugno, Roberto Tunioli, Presidente e Amministratore Delegato, ha dichiarato: “L’integrazione con Rivit sta mostrando i frutti della strategia del Gruppo Fervi. La velocità e l’efficacia dell’integrazione sono il risultato di un gruppo manageriale altamente qualificato”.

In un contesto macroeconomico globale incerto caratterizzato dal progressivo accentuarsi di fenomeni inflattivi resi ancora più significativi dall’andamento del tasso di cambio dollaro-euro, il Gruppo si è prontamente attivato per contrastare gli effetti degli aumenti dell’energia e delle materie prime (in particolare acciaio e ferro) che ha portato ad una richiesta di aumento dei prezzi da parte dei nostri fornitori. Si rileva inoltre un significativo incremento dei noli nave dalla Cina che iniziato a dicembre 2020 è proseguito fino a prima dell’inizio dell’estate 2021 per poi attestarsi sui massimi livelli, invertendo il trend solamente nella parte finale del semestre in esame. Sono stati inoltre rivisti e comunicati ai clienti aumenti di listino dei prezzi di vendita necessari a salvaguardare la marginalità.

La complessa e volatile situazione macroeconomica viene costantemente monitorata dalla Direzione, anche attraverso il CIS (Comitato di Sorveglianza) recentemente costituito a cui partecipano i dirigenti apicali e regolarmente invitati membri del CdA e del Collegio della Capogruppo, al fine di accelerare eventuali processi correttivi qualora se ne ravvisassero le necessità. Ma anche nel contesto attuale di incertezza, il Gruppo proseguirà la propria strategia di crescita focalizzata, tra l’altro, sul costante impegno all’ espansione dell’offerta di prodotti a catalogo e di supporto ai clienti, sulla massimizzazione della profittabilità, anche attraverso un’attenta politica di controllo dei costi, mantenendo la solidità patrimoniale e finanziaria che contraddistingue le aziende del Gruppo.

Il Gruppo Fervi
Il Gruppo Fervi, composto da Fervi e dalle controllate Rivit, Ri-flex Abrasives e Vogel Germany, è attivo nel settore della fornitura di attrezzature professionali principalmente per l’officina meccanica, l’officina auto, la falegnameria, il cantiere e dei prodotti inclusi nel mercato cosiddetto “MRO” (Maintenance, Repair and Operations), ossia fornitura di attrezzature al servizio dei professionisti della manutenzione e riparazione. L’operatività del Gruppo copre poi anche il segmento di mercato “Do it yourself”, o DIY, vale a dire il mercato dei prodotti per il fai-da-te in ambito casalingo e di bricolage, rivolto a hobbisti e in generale soggetti che utilizzano gli utensili Fervi a fini non professionali.