benvenuti nel cuore manifatturiero d'europa
benvenuti nel cuore manufatturiero d'europa

Alla 4^A dell'Itc Bachelet il Premio Estense Scuola 2018

04/06/2018

È la classe 4^ Adell’ITC Bachelet di Ferrara, con il lavoro “Uno contro tutti”, la vincitrice del Premio Estense Scuola 2018, 23esima edizione del riconoscimento promosso e organizzato da Confindustria Emilia e Fondazione Premio Estense, in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione – Ufficio VI – Ambito territoriale per la Provincia di Ferrara. Sul secondo gradino del podio è salita la 4^ B dell’IPSIA “Ercole D’Este” di Ferrara con il progetto “Capaci (La Poesia sfida la mafia)”, mentre al terzo posto si è classificato il gruppo di lavoro composto dalle classi 4^ U, 2^ C e 2^ M dell’IIS Bassi Burgatti con “Break the silence”.

Gli oltre 150 studenti degli istituti superiori diFerrara e provincia che hanno partecipato quest’anno erano chiamati come diconsueto a realizzare un elaborato originale e creativo, che poteva assumerediverse forme, dal saggio al video, dalla ricerca al testo illustrato,prendendo spunto dall’ultima opera vincitrice del Premio Estense, il libro “L'Assedio – Troppi nemici per GiovanniFalcone”, del giornalista Giovanni Bianconi, rileggendolo con l’approfondimento degli aspetti ritenuti più significativi e importanti.

I vincitori sono stati scelti tra i sei lavori finalisti, selezionati lo scorso14 maggio, dalla Giuria del Premio Estense Scuola, presieduta da Andrea Pizzardi, amministratore delegatodi Iperwood, e composta anche dagli imprenditori Leopoldo Santini e Valentino Casellie dagli insegnanti Anna Finetti, Simonetta Maestri e Davide Mancini. Nel corso della cerimonia di premiazione, che si è tenuta lo scorso 25 maggio nella sala del Cinema San Benedetto a Ferrara, la Giuria ha assistito alle esibizioni sul palcoscenico degli studenti finalisti assegnando un punteggio che è stato sommato a quello già ottenuto durante la riunione di selezione e ha così decretato i tre migliori lavori.

Alla cerimonia hanno partecipato anche Cristina Corazzari, assessore alla pubblica istruzione del Comunedi Ferrara, Giovanni Desco, dirigente dell’ufficio scolastico provinciale di Ferrara, e i rappresentanti della consulta provinciale degli studenti il cui presidente, Gianluca Sandri, ha salutato i presenti in sala complimentandosi per la qualità dei lavori.

Giovanni Bianconi, vincitore dell’Aquila d’Oro 2017 e componente della giuria, che non ha potuto prendere parte alla cerimonia di premiazione, ha comunque inviato ai partecipanti un sentito messaggio: “Quando ho avuto il privilegio di vincere il Premio Estense con il libro sulle amare vicende che Giovanni Falcone ha dovuto subire prima di essere ucciso nell’attentato di Capaci, uno dei motivi di maggiore orgoglio è stato sapere che quel lavoro sarebbe divenuto la base degli elaborati richiesti per partecipare al concorso scolastico. Credo che la non-rassegnazione di fronte a un isolamento istituzionale che probabilmente avrebbe indotto chiunque altro a gettare la spugna sia uno degli insegnamenti più importanti lasciati da Giovanni Falcone, soprattutto ai giovani. Sono davvero grato agli studenti che hanno avuto la voglia e la pazienza di leggere il libro, ma soprattutto hanno dimostrato di saper cogliere il significato profondo della storia che racconta”.