benvenuti nel cuore manifatturiero d'europa
benvenuti nel cuore manufatturiero d'europa
Ing. Pasquale D’Andria (Direttore Tecnico e Marketing URSA Italia), Dott.ssa Mara Albanese (Genaral Manager Assistant), Arch. Daniela Cardace (Responsabile Tecnico Area nord ovest e centro), Arch. Raffaele Fabrizio (Responsabile Tecnico Area sud), Ing. Antonio Tenace (Direttore Generale URSA Italia), Arch. Enrico Maria Gamba (Responsabile Tecnico Area nord est).
Ing. Pasquale D’Andria (Direttore Tecnico e Marketing URSA Italia), Dott.ssa Mara Albanese (Genaral Manager Assistant), Arch. Daniela Cardace (Responsabile Tecnico Area nord ovest e centro), Arch. Raffaele Fabrizio (Responsabile Tecnico Area sud), Ing. Antonio Tenace (Direttore Generale URSA Italia), Arch. Enrico Maria Gamba (Responsabile Tecnico Area nord est).

Successo di Isola URSA al SAIE di Bari

13/10/2021

Dopo oltre un anno di stand-by per gli eventi fieristici in presenza a causa della pandemia, Isola URSA ha scelto Bari per ripartire, dal 7 al 9 ottobre presso la Nuova Fiera del Levante, ove ha confermato il suo successo. Il progetto divulgativo dedicato alla sostenibilità ambientale viene promosso da ormai quattro anni da URSA Italia, azienda protagonista nel campo dell’isolamento termico ed acustico avente lo stabilimento a Bondeno, in provincia di Ferrara, che edizione dopo edizione ripropone la sua sensibilità verso tale prezioso valore.

Le tre giornate di Fiera SAIE, che hanno registrato un’affluenza di 18.672 visitatori ed una realizzazione di 107 convegni, hanno visto ad Isola URSA un susseguirsi di appuntamenti dedicati alle nuove generazioni e ai professionisti, per portare nella Fiera di riferimento del mezzogiorno il binomio tra sostenibilità ambientale, da un lato, e progettazione di nuovi edifici e gestione efficiente del costruito, dall’altro.

A confermarlo sono i risultati: oltre 1.500 studenti che, tra partecipazione in presenza e collegamento streaming dagli istituti superiori di tutta Italia, hanno preso parte ai sei convegni a loro dedicati, che hanno ospitato referenti di Casa Clima, di Slow Food Young Network, docenti universitari, ricercatori ed uno scienziato dell’Agenzia Spaziale Italiana. Un riscontro delle nuove generazioni che gratifica molto, soprattutto se si considera che, tra i tanti eventi formativi organizzati nel contesto della Fiera SAIE di Bari, Isola URSA è l’unico progetto che prevedeva incontri dedicati agli studenti. A premiare tale attenzione verso i giovani, anche una lettera che il Ministro dell’Istruzione Prof. Patrizio Bianchi ha inviato per i partecipanti all’iniziativa, ove descrive quest’ultima come «espressione di un modello di comunità educante, aperta e dialogante, che favorisce il confronto e la partecipazione delle giovani generazioni per contribuire attivamente e responsabilmente allo sviluppo del Nostro Paese ispirato ad un futuro umanamente sostenibile».

Altrettanto di successo i tre convegni pomeridiani dedicati ai progettisti, che hanno visto la collaborazione dei tre ordini professionali di riferimento: Consiglio Nazionale dei Geometri e Geometri Laureati, Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori di Bari e Ordine degli Ingegneri di Bari; partnership che fotografano l’attuale dimensione formativa e lo spessore tecnico del ciclo di convegni. Tra le iscrizioni in presenza e quelle per fruizione in streaming, oltre 4000 i riscontri da parte dei professionisti, suddivisi nelle tre giornate, ed esaurimento dei posti disponibili in Fiera.

«É importante cominciare a fare cultura in merito alla sostenibilità già a scuola ed educare al corretto isolamento; questo serve come insegnamento per le future generazioni di progettisti e per coloro che lo sono già. L’energia rinnovabile più importante è quella risparmiata e non sprecata; isolare significa fare saving di energia, trattenerla e non disperderla, e questo è il primo passo per aiutare la nostra terra. Isolare infatti non è importante solo per migliorare il comfort abitativo, ma proprio per migliorare il modo in cui ci misuriamo con l’ambiente che ci circonda e rispettarlo, assicurandoci un mondo migliore», ne è convinto l’Ing. Antonio Tenace, direttore generale di URSA Italia, azienda promotrice e sostenitrice di Isola URSA.

Soddisfazione anche per l’Ing. Pasquale D’Andria, membro del Comitato Scientifico di Isola URSA che, esprimendo un ringraziamento verso chi si è inserito in questo dialogo di sostenibilità iniziato ormai quattro anni fa, è già alle prese con il prossimo appuntamento di Isola URSA nel contesto del Made Expo di Milano, dal 22 al 25 Novembre, perché la sostenibilità ambientale è un flusso continuo che deve mantenere un moto costante ed una curva di attenzione collettiva sempre crescente.

Per gli atti del convegno e aggiornamenti in merito a Isola URSA è possibile consultare il sito www.isolaursa.it