Il Nostro Team
Comunicazioni tecniche
Eventi
Fare News
Imprese Associate
{{ fifthTitle }}
Eleonora Buganè Pedretti, amministratore delegato di Furlog
Eleonora Buganè Pedretti, amministratore delegato di Furlog

Furlog, soluzioni su misura di trasporto ferroviario per le imprese emiliane

26/09/2022

Un servizio ferroviario con partenza settimanale da Milano per Russia, Bielorussia, Kazakistan, Uzbekistan, Turkmenistan e Mongolia. È il servizio che offre la modenese Furlog, operatore di trasporto multimodale specializzato nell’organizzazione di traffico intermodale combinato.  

Furlog offrendo servizi door-to-door, risponde alla sempre più crescente necessità del cosiddetto one-stop-shopping, ovvero il bisogno di avere in un'unica azienda il punto di riferimento per la gestione dell’intera catena logistica.  

Con centri operativi in Italia, Russia e Cina, Furlog offre alle aziende soluzioni su misura di trasporto ferroviario, traffico combinato gomma/rotaia, trasporto mare/aereo e logistica. Il tutto, con un’attenzione particolare all’Oriente: le tratte ferroviarie connettono infatti tutti i paesi europei alla Russia, ai Paesi Csi, alla Cina e al Sud Est asiatico, rendendo il trasporto ferroviario la soluzione ideale per raggiungere anche le mete commerciali più lontane.  

Per quanto riguarda le esigenze logistiche, Furlog è in grado di supportare le aziende clienti gestendo direttamente la merce in transito nei magazzini e offrendo servizi di deposito e di movimentazione di container e casse mobili.  

Importante punto di forza dell’azienda è l’alto livello dell’assistenza, grazie al customer service madrelingua italiano, inglese, cinese e russo e a desk operativi nei paesi in cui Furlog opera.  

Completano l’offerta i servizi di assistenza doganale, la messa a disposizione dell’equipment necessario (come container di varia tipologia), e altri servizi di valore aggiunto come le soluzioni assicurative “all inclusive” – per tutelare i clienti dal rischio di danni e furti – e un attento servizio di monitoraggio “track & tracing” delle merci.  

"In conseguenza alle sanzioni varate nei confronti della Russia, lo scenario relativo ai trasporti è profondamente cambiato negli ultimi mesi", sottolinea l’amministratore delegato di Furlog Eleonora Buganè Pedretti. "Dapprima l'Ue ha chiuso i suoi porti all'intera flotta mercantile russa di oltre 2.800 navi. Per poi vietare agli operatori del trasporto su strada russi e bielorussi di entrare nell'Ue, anche per le merci in transito, il che ha causato una forte riduzione dei mezzi disponibili e un aumento vertiginoso del costo del trasporto stradale".  

In questo quadro il trasporto ferroviario rimane l’opzione più affidabile e competitiva. "Il nostro servizio parte tutte le settimane da Milano e arriva direttamente a Brest, dove prosegue per Mosca. Da Mosca è possibile rilanciare i singoli container per le principali stazioni ferroviarie russe, bielorusse, kazake, uzbeke, del Turkmenistan e mongole".   

Le principali commodity trasportate sono materiali per l’edilizia (la ceramica in primis), mobili e arredo, arredo bagno, alimentare (sia per uso umano che animale), bevande alcoliche. "Ovviamente", conclude l’ad Buganè Pedretti, "prima di prendere in carico il trasporto è necessario controllare attentamente che la merce non sia soggetta a sanzioni, tramite la verifica del codice doganale, e che le aziende esportatrici e importatrici e i membri dei loro consigli di amministrazione non siano collegati a individui o aziende in black list".