Il Nostro Team
Comunicazioni tecniche
Eventi
Fare News
Imprese Associate
{{ fifthTitle }}
Angelica Ferri Personali
Angelica Ferri Personali

Donne che ce l'hanno fatta

29/09/2022

"Da grande non voglio essere una principessa Ritratti di donne che ce l'hanno fatta'" è il titolo della mostra collettiva aperta dal 5 al 9 ottobre nel Chiostro di San Paolo, Cortile del Leccio, in via Selmi 67 a Modena, in occasione del Festival dello Sviluppo Sostenibile.

L'esposizione sostenuta da C.M.S. e a cura di Lorenza Zanni invita il pubblico a passeggiare riflettendo, in un percorso che occupa tre lati del portico, con lo sguardo rivolto verso l'alto. Protagoniste della collettiva, con le opere delle fotografe Elisabetta Baracchi, Serena Campanini e Anita Bonfiglioli, sono dieci donne 'eccellenti' nel proprio ambito. Donne che hanno inseguito i loro sogni con passione e fatica dimostrando con l'esempio che l'affermazione personale non deve risentire del genere ed è possibile, oggi sempre più, distinguersi anche in contesti d'elezione maschile. 

Il quinto GOAL degli SDGS Europei, GENDER EQUALITY, è quello di arrivare ad un riconoscimento del diritto delle donne di aspirare a posizioni lavorative anche in ambiti storicamente presidiati dagli uomini e non soffrire di un trattamento economico e morale differente da quello dei colleghi maschi. Elena Salda, alla guida di C.M.S., azienda metalmeccanica storica del territorio modenese, ha deciso, partendo dall’esperienza personale, di proporre un’esposizione sul tema. Elena racconta dei dialoghi con la figlia adolescente, Chiara, dove testimoniava alla donna in crescita, che aveva davanti, la possibilità di aspirare al ruolo desiderato, senza farsi vincolare dall’essere donna. Così è nato il titolo dell’evento e così è stata allestita questa mostra fotografica collettiva a cura di Lorenza Zanni negli spazi di un chiostro, che invita il pubblico a passeggiare riflettendo, in un percorso che occupa tre lati del portico, con lo sguardo rivolto verso l’alto.

Non c’è desiderio di rivalsa in questo percorso, ma la condivisa necessità di mostrare, soprattutto alle nuove generazioni, che il mondo di oggi non deve avere confini dettati dal genere di appartenenza. La competenza delle testimonial ad ambiti estremamente diversi, rende le foto in mostra veicolo di un messaggio trasversale per tutte le donne, senza classificazioni legate alle scelte professionali e personali: oggi si può fare, ciò che vuoi essere lo puoi diventare. E a fotografare le donne di questa mostra hanno lavorato tre fotografe, di grande esperienza, che, a loro volta, si sono fatte portavoce del messaggio, riuscendo a cogliere negli scatti delle protagoniste l’essenza della loro professione e della loro femminilità.

Per maggiori informazioni: Associazione per la RSI