benvenuti nel cuore manifatturiero d'europa
benvenuti nel cuore manufatturiero d'europa

I numeri del Bilancio di Sostenibilità 2018 di Tellure Rôta

28/05/2019

Trasparenza e rendicontazione sono i principi base di dialogo e di condivisione per Tellure Rôta, che ha presentato il Bilancio di sostenibilità, giunto alla 17° edizione. L’azienda modenese è una delle principali realtà europee nella progettazione, produzione e distribuzione di ruote e supporti industriali, con sede in Italia a Formigine. “Lavorare per migliorare, sempre”: in questa essenziale frase si trovano declinate le parole chiave della società, ossia miglioramento, innovazione, sostenibilità.

Parole che raccontano la filosofia di Tellure Rôta
, trasmesse dal suo presidente Roberto Lancellotti, sin dalla fondazione della azienda nel 1953. E nelle due pagine iniziali del documento si ricorda in particolare la figura del fondatore e presidente, venuto a mancare nel luglio 2018, che ha condotto l’azienda con impegno come una famiglia, con un forte senso di responsabilità sociale.

In sintesi i numeri
: 169 dipendenti, 29,9 milioni di euro di fatturato, con un export del 51%, 10,6 milioni di valore aggiunto distribuito, 2.231 ore di formazione, 75 Paesi, 240 nuovi clienti, 2,4% la percentuale degli investimenti sul fatturato, 400 mila euro investiti in ricerca e sviluppo (pari al 1,3%), 95,3 % di rifiuti riavviati al recupero, 50% di fornitori entro 100 chilometri.

In miglioramento e in crescita per il nono anno consecutivo gli indicatori fondamentali. Un grande impegno tecnico e produttivo e una forte spinta commerciale hanno consentito l’incremento del fatturato, nonostante un calo significativo della domanda nell’ultimo trimestre.

La sostenuta attività commerciale ha consentito di acquisire nuovi clienti e a sviluppare e consolidare le partnership con i distributori, attraverso la partecipazione ad importanti fiere italiane ed internazionali. I risultati commerciali sono anche il frutto di una qualificata offerta tecnica, dell’inserimento di nuovi prodotti (sia standard che speciali) e del processo produttivo, recentemente innovato, che consente di evadere con un elevato livello di qualità sia ordini con volumi significativi che ordini di poche quantità, con livelli di servizio elevati.

Nelle pagine finali
trovano spazio i risultati conseguiti rispetto agli obiettivi e i nuovi impegni per l’anno 2019, oltre ai risultati realizzati con riferimento agli obiettivi internazionali perAgenda 2030 e ai SDGs.