benvenuti nel cuore manifatturiero d'europa
benvenuti nel cuore manufatturiero d'europa

A Pavullo i Campionati Mondiali di Volo a Vela

11/07/2019

L'Italia protagonista dello sport mondiale: la Fai (Federazione Aeronautica Internazionale) ha designato il nostro Paese come nazione che ospiterà dal 31 agosto al 14 settembre 2019 i Campionati Mondiali di Volo a Vela classe 13,5 metri.   

Le gare degli alianti si svolgeranno presso l'aeroporto "G. Paolucci" di Pavullo, in provincia di Modena, e saranno organizzate dall'Aero Club Pavullo; una manifestazione unica nel suo genere che vedrà arrivare nel nostro Paese atleti provenienti da tutto il mondo. Molti i Paesi, oltre all'Italia, che hanno già aderito all'iniziativa: Austria, Germania, Lettonia, Lituania, Polonia, Slovenia e Ungheria.   

Tra i momenti salienti della manifestazione ci sarà la cerimonia di inaugurazione che si svolgerà sabato 31 agosto alle 17 quando verrà accesa la fiamma olimpica che, con una staffetta di 42 chilometri, organizzata dal Coni, vari atleti porteranno dall'Accademia Militare di Modena fino a piazza Montecuccoli, in centro a Pavullo, dove il braciere olimpico rimarrà acceso per tutta la durata dei campionati. 

La cerimonia d'inaugurazione si concluderà con uno show della Aeronautica Militare che vedrà il passaggio sui cieli di Pavullo di aerei caccia Tornado ed EFA.   

Gli eventi collaterali alle gare saranno più di quaranta: appuntamenti sportivi, culturali ed enogastronomici animeranno per quindici giorni il centro di Pavullo. Molti gli ospiti presenti sul territorio in occasione della manifestazione, tra cui, Vittorio Sgarbi che il 1° settembre presenterà il Libro "Sulle ali del vento" sulla storia centenaria dell'Aeroporto di Pavullo.  

Per l'intera durata dei campionati verrà allestito un "villaggio mondiale" realizzato con la collaborazione di diverse associazioni sportive e coordinato dal Coni: saranno create quattro aree, dislocate in vari punti del comune di Pavullo, dedicate alla promozione di diverse discipline sportive rivolte in particolare a bambini e ragazzi.   

"Questi campionati", ha sottolineato Michele Poggipolini, presidente del Gruppo Giovani Imprenditori di Confindustria Emilia e del Comitato Promotore dei mondiali,  "avranno una valenza internazionale e saranno un evento senza precedenti, non solo un grande momento di sport, ma anche un'occasione unica di promozione turistico-economica del territorio emiliano e dell'area montana del Frignano,  grazie anche al ricco programma di eventi collaterali che verranno organizzati durante tutti i quindici giorni delle gare".   

"La Fai ha attribuito il Campionato Mondiale di Volo a Vela a Pavullo", ha aggiunto Roberto Gianaroli presidente dell'Aero Club di Pavullo, "perché abbiamo saputo proporre un’idea progettuale di promozione che cercherà di far uscire il Volo a Vela dall’attuale condizione di sport di nicchia, per portarlo a diventare uno sport conosciuto ed apprezzato da un pubblico eterogeneo".   

"L’intento dichiarato", continua Gianaroli, "è quello di tramutare un evento sportivo in un’occasione di promozione del territorio a tutti i livelli. Il brand Campionato del Mondo, di per sé, è un valore aggiunto da sfruttare in tutte le sue potenzialità. Questo avrà una ricaduta positiva di lungo periodo sul territorio montano, sulla provincia di Modena e su tutta la Regione Emilia-Romagna. Stiamo utilizzando il Campionato del Mondo per attrarre investimenti volti al potenziamento di infrastrutture, come il nostro aeroporto, che resteranno nel tempo e potranno essere utilizzate per accogliere iniziative sportive future; senza tralasciare il ruolo sociale importantissimo che l'aeroporto svolge come punto focale delle attività di soccorso e protezione civile per il nostro territorio”.   

Durante la conferenza stampa il sindaco di Modena Gian Carlo Muzzarelli ha sottolineato l'importanza di eventi sportivi che fanno apprezzare infrastrutture significative per l'economia del territorio, come l'aeroporto di Pavullo, e rappresentano un richiamo turistico non solo per l'Appennino. In particolare, Muzzarelli ha posto l'attenzione sulla sempre maggiore integrazione che va ricercata nelle proposte turistiche per valorizzare tutte le eccellenze su scala provinciale: dall'arte alla cultura, dal food alla passione per i motori, fino allo sport e all'ambiente.   

“La promozione del territorio e dell’economia locale è tra le principali funzioni della Camera di Commercio, confermata anche dalla recente riforma", ha dichiarato Giuseppe Molinari, presidente della Camera di Commercio di Modena. "Per questo", prosegue Molinari, "l’ente camerale ha deciso di supportare questo importante evento che rappresenta sicuramente un volano per la valorizzazione del nostro Appennino, sia in termini di attrattività turistica con evidenti benefici da parte delle imprese, sia per il ritorno di immagine connesso anche alla valenza internazionale della competizione".   

"Una nuova competizione sportiva di rilievo internazionale ha scelto l’Emilia-Romagna, in particolare il suggestivo scenario nel nostro appennino. Dopo il Giro d’Italia 2019, dopo i Campionati Europei under 21 di calcio, un altro appuntamento di grande prestigio come i Campionati mondiali di volo a vela richiamerà qui sportivi e appassionati, accendendo i riflettori sul nostro territorio. Per questa Regione", ha commentato la consigliera regionale e Presidente della Commissione II Politiche Economiche della Regione Emilia-Romagna, Luciana Serri, "un’altra conferma che la strada intrapresa è quella giusta: mettere lo sport al centro delle nostre politiche. Sia per quanto riguarda la promozione della pratica sportiva, di base e agonistica, finanziando un piano di riqualificazione dell’impiantistica sportiva senza precedenti per qualità e quantità, sia, appunto, attraverso quei grandi eventi che possono svolgere una preziosa funzione di promozione turistica del territorio. Gli ultimi dati ci dicono che l’Emilia-Romagna è una destinazione sempre più apprezzata, con quasi 60 milioni di presenze turistiche nel 2018. Un risultato record che sta interessando tutti i comparti, compreso quello del turismo in Appennino in crescita del 12,8%. In questo caso poi la soddisfazione è duplice: stiamo parlando infatti di una competizione internazionale che si svolgerà a Pavullo nel Frignano, nell’Appennino modenese, nel cuore di quei territori montani che uniscono storia, cultura, tradizioni enogastronomiche e bellezze paesaggistiche e la cui valorizzazione rappresenta un altro obiettivo importante della nostra azione di governo".