benvenuti nel cuore manifatturiero d'europa
benvenuti nel cuore manufatturiero d'europa

Modula, il cervello di scaffali e magazzini

25/02/2020

Nell’azienda di Salvaterra (Re) fondata nel 1987 dall’ingegnere Franco Stefani si realizzano magazzini verticali gestiti elettronicamente, che permettono l’ottimizzazione delle scorte, il risparmio fino al 90% di spazio a terra e un sensibile aiuto agli operatori.

“Conoscendo le tecnologie elettroniche”, spiega l’ingegnere Franco Stefani, “ho intuito che uno strumento del genere potesse servire alle aziende prima ancora che le imprese stesse potessero rendersene conto. Il grande vantaggio di Modula è disporre di un software dedicato che si integra nel sistema gestionale/ERP e aiuta l’impresa a gestire i prelievi e i riordini, tenendo sotto controllo tutte le scorte in magazzino”.

Dalla vecchia situazione di un magazzino centrale, i Modula possono essere distribuiti nei diversi punti dell’azienda, guidare linee produttive, magazzini o fungere da buffer ed è possibile avere sotto controllo ogni prelievo o deposito in ogni diverso nodo, favorendo il just in time e razionalizzando al massimo le scorte. Con Modula la posizione dell’uomo è centrale. Il suo ruolo s’innalza da manutentore a supervisore dei processi.

Chi sono i principali clienti? “Si spazia dalle grandi società di produzione aeronautica alle imprese che realizzano metropolitane e treni, passando per l’industria dell’auto, elettronica, chimica, plastica, meccanica e tessile, oltre che naturalmente, sebbene in minima parte, la ceramica. Le prime firme mondiali in questi ambiti sono nostri clienti. Abbiamo oltre 15mila referenze in almeno 200 diverse merceologie che fanno riferimento a Modula”.

Leggi l'intervista integrale e guarda la videointervista su Il Resto del Carlino

Scarica l'articolo dal sito di Confindustria Emilia Area Centro - Premio Mascagni edizione 2020