Comunicazioni tecniche
Eventi
Fare News
Imprese Associate
Il Nostro Team
{{ fifthTitle }}
Un capannone con i sistemi Sismocell
Un capannone con i sistemi Sismocell
Un particolare dei sistemi antisismici Sismocell da applicare nei capannoni prefabbricati
Un particolare dei sistemi antisismici Sismocell da applicare nei capannoni prefabbricati

Terremoto in Emilia: dieci anni di percorso per la sicurezza sismica dei capannoni

20/05/2022

In questi giorni, l’arrivo del presidente della Repubblica Sergio Mattarella in diversi comuni devastati dal terremoto del 20 e 29 maggio 2012 accende l’attenzione su un avvenimento difficile da dimenticare, in particolare per tutti gli abitanti delle sei province più colpite dal sisma, Modena, Bologna, Reggio Emilia, Ferrara, Mantova e Rovigo. Alla fine, il bilancio fu di 28 morti, 300 feriti e 45 mila sfollati. La stima dei danni superò i 13 miliardi di euro, di cui oltre 12 miliardi in Emilia-Romagna, dove si concentrò la maggioranza dei danni alle abitazioni private e delle istituzioni e alle strutture produttive.

Oltre alle perdite umane, ai danni a edifici storici e abitazioni, fu duramente colpita l’economia di tutta l’area. E venne alla luce la vulnerabilità sismica dei prefabbricati industriali, con conseguenze pesantissime, perché mai prima di allora a subire i maggiori danni erano stati gli edifici industriali. La causa fu che i capannoni prefabbricati erano stati realizzati senza criteri antisismici, in assenza di una classificazione del territorio come zona sismica all’epoca di costruzione degli edifici, con travi semplicemente appoggiate ai pilastri che col movimento delle scosse si sono sfilate dal loro appoggio causando il crollo della copertura.

Da allora molto è stato fatto e oggi le vulnerabilità sismiche di queste strutture, e i possibili effetti in caso di terremoto, sono ben note. Le soluzioni e le tecnologie per metterle in sicurezza ci sono. Occorre evitare che la mancanza di prevenzione sia all’origine di nuove possibili tragedie. Sismocell ha avuto un ruolo importante, rispondendo per prima all’esigenza di disporre di una soluzione per ridurre in modo efficace le vulnerabilità di questi fabbricati, e in questi dieci anni è diventata l’azienda specializzata di riferimento per il miglioramento sismico dei capannoni prefabbricati esistenti con soluzioni tecnologiche mirate proprio a risolvere le principali vulnerabilità delle strutture prefabbricate, costruite senza criteri antisismici.

Sismocell è un’azienda specializzata nella fornitura di sistemi e dispositivi antisismici per la riduzione del rischio sismico nel settore industriale, in particolare per la realizzazione di connessioni dissipative tra elementi strutturali di strutture prefabbricate esistenti. Con sede principale a Bologna, può contare sulla solidità e l’esperienza manifatturiera del gruppo Reglass, leader a livello internazionale nel campo dei materiali compositi avanzati e della fibra di carbonio. è in grado di offrire soluzioni innovative per la gestione e la riduzione del rischio sismico, leader nella fornitura di dispositivi di dissipazione e tecnologie avanzate per le attività produttive. Caratteristica delle soluzioni Sismocell è un’estrema flessibilità e adattabilità della configurazione di ancoraggio che consente il montaggio dei dispositivi Sismocell anche in presenza di interferenze nei nodi degli elementi da collegare.

In collaborazione con l’Università di Bologna ha sviluppato e industrializzato una serie di dispositivi antisismici con comportamento a fusibile dissipativo che crea connessioni evolute, non rigide, in corrispondenza dei nodi trave-pilastro e degli elementi prefabbricati di copertura. Sismocell e Sismocell Box sono dispositivi antisismici in acciaio e fibra di carbonio in grado di soddisfare l’elevata domanda di spostamento che caratterizza questa tipologia di edifici, assorbire parte dell’energia delle scosse riducendo i danni agli elementi strutturali, garantendo in ogni caso un collegamento efficace grazie alla presenza anche di un fine corsa. 

Ed è proprio con questi dispositivi, utilizzati per collegare i differenti elementi che costituiscono la copertura degli edifici prefabbricati, che Sismocell ha inaugurato un percorso di prevenzione, affiancando e supportando negli anni migliaia di progettisti e imprese e mettendo a disposizione le proprie competenze specialistiche, a tutela non solo delle persone, ma anche dell’economia dei territori e del patrimonio aziendale.