Comunicazioni tecniche
Eventi
Fare News
Imprese Associate
Il Nostro Team
{{ fifthTitle }}

Italy Sounds Classic, dal 9 all’11 giugno 2022 la grande festa dei Conservatori

06/06/2022

Una festa per tutti, libera e universale, proprio come la musica: dal 9 all’11 giugno la musica classica sarà la colonna sonora di Bologna grazie alla prima edizione di Italy Sounds Classic, la rassegna dedicata ai Conservatori e agli Istituti superiori di studi musicali dell’Emilia-Romagna. Le splendide sale del Volvo Congress Center di Piazza Costituzione ospiteranno per tre giorni concerti, convegni, workshop, speed dating e incontri rivolti ai giovani musicisti, ai professionisti del mondo della musica classica e in generale a tutti gli appassionati.

È una grande opportunità per i giovani studenti, che possono parlare del proprio futuro professionale con maestri ed esperti; per i docenti, che hanno un’occasione unica per confrontarsi sul futuro della didattica musicale; per tutti gli appassionati che possono entrare liberamente ad ascoltare della buona musica.L’obiettivo della manifestazione è di avvicinare i giovani alla musica classica e offrire confronto, aggiornamento e opportunità a chi ha già intrapreso questi studi, per facilitare l’inserimento nel mercato del lavoro, individuare e sviluppare le competenze chiave e la formazione più idonea a un settore così esclusivo e competitivo. Italy Sounds Classic è anche un’occasione prestigiosa per promuovere le realtà musicali italiane che hanno radici profonde nella storia e che, grazie alle numerose eccellenze territoriali, rivestono un ruolo di primo piano nel panorama nazionale e internazionale. La manifestazione è aperta anche al pubblico.La manifestazione è organizzata da Bologna Congressi, società del gruppo BolognaFiere spa, con il contributo della Camera di Commercio di Bologna, in collaborazione con il Teatro EuropAuditorium, il patrocinio del Ministero dell’Istruzione, del Comitato nazionale per l’apprendimento pratico della musica per tutti gli studenti, della Regione Emilia-Romagna, del Comune di Bologna, dell’ESTA (European Music Teachers Association). La direzione artistica di Italy Sounds Classic è del M° Alexia Higgs. Hanno collaborato la Cineteca di Bologna, il Teatro Comunale di Bologna, Bologna Welcome. Il media partner è Radio Rai, il partner tecnico è Yamaha, lo sponsor Granarolo.

Il viaggio di Italy Sounds Classic: il programma e gli ospiti
Il tema della prima edizione di Italy Sounds Classic è il viaggio, declinato nei suoi molteplici legami con la musica classica. I musicisti e i compositori hanno sempre viaggiato: per portare la propria musica anche in luoghi lontani, per creare relazioni, per raccogliere nuovi stimoli. E come il viaggio portò Mozart e Brahms a Bologna, Italy Sounds Classic condurrà giovani, studenti, appassionati e professionisti in un viaggio attraverso i Conservatori e i luoghi di studio e di eccellenza che si trovano in Emilia-Romagna.

Giovedì 9 giugno – Viaggio al centro della musica: didattica, formazione, creatività
La prima giornata di Italy Sounds Classic è dedicata al confronto, all’aggiornamento e alla formazione. Il convegno inaugurale (ore 10, Sala Italia), incentrato sull’attualità della musica classica, è realizzato in collaborazione con il Comitato Nazionale per l’apprendimento pratico della musica per tutti gli studenti, organismo del Ministero dell’Istruzione, e si aprirà con un saluto del Presidente Luigi Berlinguer. Nel pomeriggio, alle 14, la Sala Verde ospiterà il convegno sui nuovi orizzonti per la professionalità del docente di musica e sui temi della ricerca, della tecnologia, della creatività e dell’inclusione. Il saluto di apertura è del ministro per le disabilità, Erika Stefani. Di musica e matematica si parlerà al convegno sull’interdisciplinarietà, alle 14.30 nella Sala Rossa, in collaborazione con l’associazione culturale Mask-APS. A seguire, alle 17, la Fondazione Policlinico Sant’Orsola sarà protagonista del convegno sulla musica che cura, con docenti e medici che racconteranno le proprie esperienze con la musicoterapia in aula e nei reparti degli ospedali: il saluto di apertura è di Alessandra Abbado. Alle 18.30 si parlerà poi dell’arte che cura, in collaborazione con la Fondazione Francesca Rava – NPH Italia Onlus, che si occupa del reinserimento sociale e lavorativo dei minori che si trovano all’IPM Cesare Beccaria di Milano.

Venerdì 10 giugno – Professione musicista: come il viaggio può cambiare la tua strada
Cosa voleva dirci Beethoven? Cosa c’è dietro le quinte di una partitura? Come si conquista il pubblico? Come si prepara un’audizione? Come si lavora in una casa discografica? Sono solo alcune delle domande a cui risponderanno esperti e professionisti del mondo della musica durante la seconda giornata di Italy Sounds Classic, tutta dedicata ai giovani studenti e al loro futuro. Tra i partecipanti ai workshop in programma dalle 10 alle 19 in Sala Italia, ci saranno: il trombettista Paolo Fresu; il compositore e violoncellista Enrico Melozzi; il direttore d’orchestra e compositore Alberto Caprioli; il primo violino di Santa Cecilia Andrea Obiso; il direttore della divisione classica e jazz della Universal Music Italia, Mirko Gratton. Un ospite internazionale arriverà da Londra: Peter Stark, direttore d’orchestra e docente, attualmente professore di direzione d’orchestra al Royal College of Music di Londra e direttore delle prove della EUYO, European Union Youth Orchestra. Proprio un ensemble della EUYO salirà sul palco dell’EuropAuditorium in serata, alle 21, per il concerto di chiusura della seconda giornata della manifestazione.

Sabato 11 giugno – Silenzio in sala: viaggio tra le performance
La radio, il cinema, i grandi festival di successo, la gestione dell’ansia quando si sale sul palco: sono alcuni dei temi dei workshop in programma in Sala Italia lungo tutta la terza e ultima giornata di Italy Sounds Classic. Al microfono si alterneranno tra gli altri Maria Gabriella Ceracchi, responsabile Rai Radio3 Classica; Gian Luca Farinelli, direttore della Cineteca di Bologna; Gillian Moore, director of music al Southbank Centre di Londra. Sabato 11 giugno al Volvo Congress Center di Bologna arriverà anche il ministro dell’istruzione, Patrizio Bianchi.

Speed dating: 10 minuti con i professionisti della musica
Italy Sounds Classic offre agli studenti l’opportunità unica di potersi confrontare per dieci minuti con i docenti, i direttori d’orchestra, gli agenti di musica classica, i professionisti provenienti da Italia ed Europa e già protagonisti dei workshop. Tra questi, Arnold Marinissen dal Conservatorium di Amsterdam; Francesco di Rosa, oboe nell’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia; Angelo Gabrielli, Direttore artistico di Stage Door; Klemens Bittmann, University of music and performing arts di Graz, in Austria, e fondatore del duo BartolomeyBittmann. Le ragazze e i ragazzi potranno porre le loro domande, parlare del proprio repertorio, presentarsi ai migliori Conservatori durante gli Speed dating organizzati all’interno della manifestazione. Gli Speed dating sono in programma venerdì 10 e sabato 11 giugno dalle 11 alle 12 e dalle 16 alle 17.

I concerti dei Conservatori e degli Istituti di studi musicali
Italy Sounds Classic ospita all’EuropAuditorium e nel foyer Europa del Volvo Congress Center oltre 15 performance delle orchestre e degli ensemble di musica da camera dei Conservatori e degli Istituti superiori di studi musicali dell’Emilia-Romagna. Alla rassegna si potrà ascoltare anche la musica classica contemporanea, un linguaggio ancora più vicino ai giovani musicisti, con le esibizioni accompagnate da informazioni sulla storia e l’opera dei compositori. Chi ha già un ensemble e vuole mettersi alla prova partecipando a Italy Sounds Classic, può farlo sul palco del foyer, proponendo prima il proprio programma alla Direttrice Artistica Alexia Higgs: basta scrivere una email a info@italysoundsclassic.it.

Musica e cinema con la Cineteca di Bologna
Anche la Cineteca di Bologna, eccellenza conosciuta in tutto il mondo, partecipa a Italy Sounds Classic con due appuntamenti in programma giovedì 9 giugno alle 13 e venerdì 10 giugno alle 19.30. La prima proiezione è Grand Tour Italiano (1905-1914), raccolta di film restaurati dalla Cineteca di Bologna e da altre prestigiose cineteche per mostrare a tutto il mondo l’Italia di un secolo fa, sospesa tra Ottocento e modernità, nelle immagini antiche e rare che sono sopravvissute. La proiezione del 10 giugno è invece “I colori ritrovati. Kinemacolor e altre magie”, testimonianze uniche di storia del primo Novecento riportate alla vita grazie ai colori. Entrambi gli appuntamenti hanno l’accompagnamento al piano composto, eseguito e registrato da Daniele Furlati.

Viaggio dentro agli strumenti musicali: antiche arti e software moderni in mostra
Italy Sounds Classic ospita nel foyer del Palazzo della Cultura e dei Congressi anche dieci tra artigiani, aziende e realtà che rendono la musica possibile. Eccoli: il negozio storico di Bologna All for Music; la Liuteria Iotti e Vibe, nata da due giovani liutai parmensi che lavorano esclusivamente a mano; Liutaio Gherardi, che costruisce, restaura e ripara strumenti antichi e moderni; Milena Noventa, con i suoi strumenti della tradizione emiliano-romagnola del Novecento; la Liuteria Ardo e la sua chitarra innovativa con design e sonorità unici; Amorim Fine Violins che realizza violini, viole e violoncelli con tecniche all’avanguardia; PMS Studio, etichetta discografica indipendente; La Liuteria Italiana, che mantiene viva la tradizione delle antiche scuole liutarie italiane; Suono e Comunicazione, che realizza gli impianti e gli apparecchi per la riproduzione della musica; Steinberg Media Technologies GmbH, una software house tedesca che realizza programmi creativi per computer dedicati alla produzione musicale.

Italy Sounds Classic è aperto a tutti: le informazioni per partecipare
Il Volvo Congress Center (Piazza Costituzione 4) è aperto a tutti nei giorni di Italy Sounds Classic: giovedì 9 giugno dalle 9 alle 22; venerdì 10 giugno dalle 10 alle 22; sabato 11 giugno dalle 10 alle 22.30.Per seguire un convegno, partecipare a un workshop o ascoltare un concerto, basta registrarsi sul sito italysoundsclassic.it. Italy Sounds Classic fa parte di Bologna Estate 2022, il cartellone di attività promosso e coordinato dal Comune di Bologna e dalla Città metropolitana di Bologna-Territorio Turistico Bologna-Modena.