benvenuti nel cuore manifatturiero d'europa
benvenuti nel cuore manufatturiero d'europa

Città metropolitana e Confindustria Emilia insieme per attrarre nuovi investimenti produttivi

12/07/2018

La realtà metropolitana di Bologna ricca di servizi, di infrastrutture, con una solida tradizione universitaria e con filiere produttive consolidate e nascenti di particolare rilevanza, è un'area di grande interesse per gli investitori italiani e internazionali.

La Città metropolitana è il soggetto che il legislatore individua per la promozione e il coordinamento dello sviluppo economico e sociale e, nell'ambito dell'accordo attuativo con la Regione Emilia-Romagna, ne è stato delineato il ruolo strategico per l'attrazione di investimenti.

Dal canto suo, Confindustria Emilia da sempre ha posto come uno degli obiettivi prioritari l'attrazione di investimenti in attività produttive nel nostro territorio e la creazione delle migliori condizioni per il tessuto produttivo già insediato. Da qui è nata l'idea di realizzare, in collaborazione con la Città metropolitana e con finanziamenti della CCIIA, il sito www.areeindustriali.it e di creare il servizio "Un Tutor per l'azienda" che affianca le imprese nella ricerca dell'area e i suoi professionisti nelle procedure per l'ottenimento dei Permessi di Costruzione, sino all'ottenimento del Certificato di Usabilità dell'edificio.

L'atto siglato oggi dà il via a una collaborazione su diversi livelli: condivisione di studi e informazioni sia settoriali che tematici, sistematizzazione delle informazioni sulle aree produttive e le opportunità di insediamento, creazione di un dialogo e di flussi informativi con i Comuni e le Unioni di Comuni, promozione e informazione per tutti gli aspetti dedicati alle novità urbanistiche e ai finanziamenti.

Il Protocollo prevedeanche l'implementazione del portale www.areeindustriali.it, il sito destinato a chi vuole informazioni sulle aree e sugli immobili disponibili per l'insediamento di attività produttive nato proprio allo scopo di favorire nuovi insediamenti produttivi nella città metropolitana.
Inoltre, l'Intesa ha l'obiettivodi arrivare a tempi certi e il più possibile rapidi per il rilascio delle autorizzazioni in capo allo sportello Unico delle Attività Produttive, con particolare riferimento alla sperimentazione di Sportello Unico Metropolitano.

Il sindaco metropolitano Virginio Merola commenta così: " È un'iniziativa rilevante perché per la prima volta un territorio si attrezza per sistematizzare, coordinare e promuovere azioni di attrattività degli investimenti produttivi. Grazie all'accordo con Confindustria e all'accordo già siglato con Ervet nel febbraio scorso, l'investitore può trovare nel nostro territorio una chiave di lettura unitaria e un affiancamento alle proprie scelte di investimento. Ringrazio il presidente Vacchi e Confindustria Emilia per la disponibilità dimostrata nel voler affrontare congiuntamente il tema”.

Il presidente Alberto Vacchi così dichiara: "È questo un esempio virtuoso degli effetti positivi che una collaborazione pubblico-privato può avere per lo sviluppo economico sostenibile del territorio. Sottolineo sostenibile, in quanto riteniamo che efficienza energetica, economia circolare e industria 4.0 debbano essere i punti di riferimento per le aziende che si insedieranno. Tutto ciò non sarebbe possibile senza unire capacità tecnica e sensibilità politica come ha fatto la Città metropolitana".